Mi serviva il pane...ed ho comprato fiori!

fiori e bulbi shabby
 

E’ sera, fuori è già buio e piove quando ricordo che mi manca il pane per la cena. Nonostante la poca voglia mi infilo velocemente il piumino, prendo l’ombrello ed esco di casa. Fortunatamente il supermercato è vicino e a passo svelto arrivo a destinazione – il vantaggio di abitare in centro, seppur di un paesino , non ha prezzo!

Nel sacchetto metto velocemente il pane, faccio un giro per le corsie e come spesso succede dei colori attirano la mia attenzione….fiori, bulbi, sementi. Lo so, è presto, ma non ho saputo resistere : prendo una cassettina ed inizio a metterci crocus, muscari, narcisi, delle roselline e tre confezioni di bulbi vari tra Dalie, Gladioli, Lilium, Anemoni e Fresie e giusto per non farmi mancare nulla, un po’ di sementi tra basilico, prezzemolo e fiori primaverili misti.

Leggi tutto

Il comodino shabby

Il mio momento creativo continua e devo dire con grande soddisfazione, non c'è giorno senza che il richiamo si faccia sentire. Decido allora di mettere mano ad un comodino, sembra un lavoro semplice, non ha particolari danni da ripararare, ma osservando bene trovo tanti buchini, con ospiti ancora molto attivi...il tarlo! Le cose si complicano, anche se con i prodotti giusti è solo una questione di tempo e un pò di pazienza.

Carteggio, stendo l'antitarlo a pennello, lo stucco, carteggio di nuovo, passo la paraffina negli angoli e sui bordi e finalmente, scelgo il colore o meglio, i colori e siccome mi piace complicarmi la vita, ne scelgo due di colori: bianco latte e seppia. Adoro questi colori ed il contrasto che creano. Il lavoro prosegue con gli ultimi passaggi e finalmente dal laboratorio, il comodino vestito di nuovo può finalmente tornare protagonista tra le stanze di casa.

Sarà possibile apprendere la tecnica di decorazione Shabby durante i corsi che organizzo, previa richiesta all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Nell'immagine sotto, il comodino nella fase di carteggiatura ed in quella successiva, dopo un minuzioso lavoro di rifinitura, per creare quel contrasto di colori che io adoro!

comodino shabby prima1

comodino shabby chic

 

 

 

Il cassetto (shabby) dei miei sogni

Cassetto shabby

Ho compiuto quaranta anni il primo marzo e ho voluto festeggiare questo traguardo realizzando il sogno nel cassetto. Un cassetto che non resterà chiuso, ma che voglio aperto per lasciare che le idee, le fantasie e i progetti non abbiano limiti e confini. E’ così che il mio cassetto ha trovato una nuova collocazione, non più infilato in un comodino o sotto il piano di un tavolo, ma protagonista di un angolo, a contenere oggetti in bella mostra. Era vecchio e rovinato, segnato da anni di usura, ora però ha una seconda vita, un nuovo abito, un po’ shabby e un po’ chic.

Ed ecco il mio sogno: un blog, che non sarà solo passione e divertimento, ma impegno e dedizione, per crescere giorno dopo giorno, condividendo con voi l’amore per lo stile Shabby Chic , che non è solo nell’arredamento, ma un vero e proprio stile di vita. La mia passione ha avuto inizio più di venti anni fa, durante la mia prima esperienza lavorativa presso un negozio di antiquariato. Ogni giorno recandomi al lavoro, il fascino dei mobili, sia vecchi che antichi, non mi lasciava indifferente, catturava la mia curiosità e la mia sensibilità…se avessero avuto voce quei mobili, quante storie mi avrebbero potuto raccontare! Poi la mia strada prese un’altra direzione, ma come per magia, a distanza di anni, quell’arte che mi era entrata nel cuore ha trovato uno spiraglio per potersi liberare...ha così inizio la mia nuova avventura.

Buona lettura a tutti!

cassetto shabby chic